Buttiamo le basi Newswire Articoli Links

20.07.04

Italian (IT)   Ubriachi, rissosi e vandali I parà della Ederle nel mirino  -  Categories: Rassegna Stampa  -  @ 17:31:01

dal Giornale di Vicenza

Numerose le violenze attribuite agli americani. La denuncia di una barista

[Continua:]

(d. n.) Ubriachi, rissosi e vandali. Non ha mezzi termini Luigina Stecco, titolare di un bar della zona Est della città nel definire i paracadutisti della caserma Ederle. Non siamo tornati negli anni Settanta, quando le devastazioni erano quotidiane - spiega senza indicare il nome del suo locale perchè teme ripercussioni - ma poco ci manca. Ieri, per lennesima volta, hanno rotto bicchieri e bottiglie nel mio bar. Sono sempre loro. Quelli che tornano dall' Iraq vivono in un altro pianeta, bisogna fermarli in qualche modo. La cronaca delle ultime settimane dà ragione allo sfogo dell'esercente. Sono sempre più numerosi, infatti, gli episodi di violenza che vedono coinvolti cittadini americani. Per citare gli ultimi e più clamorosi, un accoltellamento fuori dalla discoteca Nordest di Caldogno, l'arresto di un militare per maltrattamenti e sequestro di persone, le sei denunce per danneggiamenti sabato notte fra corso Padova e viale Margherita, il caos generato all'esterno del ristorante Da Remo. In tutti questi casi, intervengono i carabinieri della Setaf e la Militar Police, in altri le volanti della questura. Dalla caserma Ederle, quando in primavera fu arrestato da parte della Squadra mobile un paracadutista della 173esima per violenza sessuale, giunsero voci rassicuranti: era in corso un servizio di supporto psicologico per chi era tornato dalla guerra fra i militari a stelle e strisce e le bande irachene. Francamente, a noi interessa poco - incalza Stecco - e ci viene il dubbio se Vicenza sia il posto giusto per ospitarli. Io non ho nulla contro di loro, perchè mi hanno fatto lavorare tanto. E non posso non sottolineare che anche gli italiani o gli altri immigrati quando bevono diventano intrattabili. Però gli statunitensi fanno paura, soprattutto perchè si muovono in tanti. Capita spesso, nel fine settimana, di averne una decina dentro il bar. Alcuni di loro bevono un drink e se ne vanno in discoteca, altri invece restano e si ubriacano senza alcuna moderazione. A quel punto gli altri clienti se ne vanno perchè hanno paura, e basta una scintilla per far scattare una rissa. Credo che dovrebbero essere svolte delle azioni di prevenzione da parte delle forze dellordine. I sei giovani americani fermati dalla polizia vicentina in viale Margherita sono stati consegnati alla Militar Police americana. Saranno denunciati e rischiano il posto di lavoro. Mi auguro che non siano protetti - conclude la barista - perchè altrimenti significa che c'è una doppia giustizia, e questo sarebbe certamente uno scandalo.

Trackback (0)

Commenti:

Niente Commenti per questo messaggio ancora...

Non è più possibile pubblicare commenti per questo messaggio.

Indirizzo Trackback per questo messaggio:

http://buttiamolebasi.indivia.net/htsrv/trackback.php?tb_id=30

Trackbacks:

Niente Trackbacks per questo messaggio ancora...

Pingbacks:

Niente Pingbacks per questo messaggio ancora...

powered by
b2evolution